Comune, incontro del sindaco con Cgil, Cisl Uil. Tre nuovi momenti d’incontro concordati su bilancio di previsione, Pnrr, con un tavolo di monitoraggio e su aziende partecipate

245 0

Si è svolto oggi l’incontro tra le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil e il sindaco Roberto Lagalla, alla presenza anche del direttore generale Eugenio Ceglia. Il faccia a faccia tanto atteso si è svolto a palazzo Palagonia, dopo svariate richieste di incontro inviate dalle organizzazioni sindacali. Della delegazioni hanno fatto parte per la Cgil il segretario generale Mario Ridulfo e i segretari Francesco Piastra, Laura Di Martino, Bijou Nzirirane e Dario Fazzese, per la Cisl Palermo Trapani il segretario generale Leonardo la Piana e la segretaria Federica  Badami e per la Uil Sicilia Palermo il segretario Ignazio Baudo. Cgil, Cisl Uil, manifestano “discreta soddisfazione” per il contenuto e il tenore dell’incontro.  “Abbiamo rappresentato al sindaco le richieste che da diverso tempo sono state già consegnate al primo cittadino e che sono al centro della piattaforma delle nostre rivendicazioni  – dichiarano i segretari di Cgil Palermo, Cisl Palermo Trapani e Uil Sicilia Palermo Mario Ridulfo, Leonardo La Piana e Ignazio Baudo –  Siamo soddisfatti perché si è aperta per la prima volta una discussione in cui abbiamo ribadito la necessità di una strategia complessiva per affrontare i problemi di Palermo che non si limiti all’emergenza, alla quotidianità e alle vertenze, per le quali si costituiranno i  tavoli di categoria”.  “Il sindaco ha preso atto delle nostre richieste e ha rivendicato l’azione e le iniziative fatte in questo anno e mezzo dall’amministrazione comunale – aggiungono Ridulfo, La Piana e Baudo – A conclusione, abbiamo ribadito che su tre punti saranno realizzati momenti specifici di discussione. Le tre occasioni d’incontro che abbiamo chiesto riguardano il bilancio del Comune di Palermo, il Pnrr con la costituzione di un tavolo di monitoraggio da noi proposto. E il terzo argomento riguarda le aziende partecipate, con una discussione che affronti la visione generale, l’esame dei piani industriali e dello stato delle singole aziende”. Per quanto riguarda le tante emergenze sociali, la legalità, l’insicurezza, il disagio socio economico, di volta in volta si apriranno dei tavoli di discussione.  “Sui problemi che investono la città, chiederemo incontri specifici in modo da interloquire anche con il resto dell’amministrazione, non solo col sindaco ma con gli assessori competenti.  Esprimiamo discreta soddisfazione per la discussione che è stata avviata.  Misureremo l’impegno dell’amministrazione Lagalla rispetto alle cose che farà e alle risposte che otterremo”.   


Related Post