558 0

ELEZIONI COMUNALI PALERMO, LA PIANA SEGRETARIO GENERALE CISL PALERMO TRAPANI “FINORA MOLTI NOMI MA NESSUN PROGRAMMA. SERVE UN PROGETTO CHIARO CON TEMPI E MODI CERTI PER FAR RINASCERE LA CITTA'”

“Palermo vive un disagio che possiamo definire ormai emergenziale sotto diversi punti di vista e le elezioni di maggio sono uno snodo centrale per un necessario cambio di passo. Purtroppo finora leggiamo di tanti nomi, ma nessuna visione futura della città che vuole davvero diventare protagonista della necessaria e non più rinviabile rinascita post pandemica”. Ad affermarlo è il segretario generale Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana. “Il dopo Orlando non sarà facile per nessuno, la situazione economico-finanziaria è complicata e, possiamo dire, appesantita per anni e anni a venire. Non si può stilare un libro dei sogni , ma dai candidati vogliamo progetti certi e soprattutto un programma con modi e tempi di realizzazione e soprattutto con quali risorse. Non basta avere un nome quindi, bisogna avere chiaro qual è il progetto, e se questo è compatibile con le condizioni attuali della città e dell’amministrazione comunale”. La Piana aggiunge “serve che il nuovo sindaco abbia un forte dialogo con il governo nazionale e che possa avere fra le priorità almeno questi due minimi obiettivi: la ripartenza economica sociale e produttiva delle periferie, e la visione di Palermo come città metropolitana che abbia quindi un forte raccordo con i comuni limitrofi”. Infine “è necessaria più che mai – conclude il segretario generale Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana – una forte concertazione con le parti sociali, il modello della persona sola al comando ha mostrato, come abbiamo più volte ribadito, tutte le sue falle. Insieme alle nostre federazioni in rappresentanza di tutti i settori, stileremo le proposte per un programma concreto su tutto ciò che riteniamo prioritario, e su questo vorremo confrontarci con i candidati a sindaco della città, auspicando che, qualunque sia la loro appartenenza politica, condividano con noi la voglia di vedere Palermo splendere e rinascere come merita”.

Related Post