Lavoro: Furlan ad iniziativa a Reggio Emilia della Fnp Cisl, “Dialogo sociale elemento costitutivo come predicava Aldo Moro”

Posted on giugno 22, 2018, 3:12 pm
2 mins
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“I giovani possono trarre giovamento dagli insegnamenti di Aldo Moro, che fu un apprezzato docente universitario, un politico illuminato ed un grande statista”. Lo ha detto oggi la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, a Reggio Emilia ad una iniziativa della Fnp Cisl in memoria di Aldo Moro a quarantanni dell’assassinio. “Bisogna ripartire dal futuro dei giovani, dalla scuola e dalla formazione proprio come predicava Aldo Moro. Ripartire dalla dignità del lavoro, dalla centralità dell’Europa, dalla nevessità di una maggiore giustizia sociale. In questo gli insegnamenti di Moro sono assolutamente attuali soprattutto su come costruiamo la comunità attraverso legami forti tra giovani ed anziani, tra chi ha il lavoro e chi non ce l’ha, tra le diverse provenienze territoriali, tra il nord ed il sud, tra italiani ed immigrati. Abbiamo tanto bisogno di rileggere quelle pagine del pensiero di Moro e di attualizzarle per dare risposte alle complessità del mondo moderno”. Per la leader Cisl, Moro fu ucciso perchè aveva una visione del futuro democratico del paese. Era un convinto europeista ed un assertore del dialogo sociale come elemento “costitutivo” ed indispensabile per la coesione sociale ed il Governo del paese. La sua linea del compromesso significava non accontentarsi, era un’ idea coraggiosa di mettersi insieme finalizzato al bene comune del paese. Ben altra cosa rispetto ad un contratto di governo che ha bisogno di essere siglato davanti ad un notaio” ha sottolineato Furlan.