Sindacati, sabato in piazza con orchestre e musicisti

Posted on dicembre 10, 2013, 1:50 pm
50 secs

Stampa questa notizia Stampa questa notizia


Cgil Cisl e Uil chiedono il cambiamento della legge nazionale di Stabilità e una strategia regionale di risanamento e sviluppo. Temi domani al centro degli Stati generali della Cisl Sicilia, ai quali prenderà parte il leader nazionale Cisl Bonanni

 

Sabato 14 la Cisl Sicilia scende in piazza assieme a Cgil e Uil, a Palermo Catania e Messina. Ne dà notizia il sindacato che domani, negli Stati generali regionali a cui prenderà parte anche il leader nazionale Raffaele Bonanni (dalle 9,30 a Palermo in via Giovanni Evangelista Di Blasi 102/B), discuterà dei temi al centro della manifestazione che vedrà la partecipazione pure delle orchestre dei principali teatri e istituzioni culturali dell’Isola, che “pagano anch’essi il prezzo salato della crisi”. La manifestazione nei tre capoluoghi dell’Isola, per rivendicare, informa la Cisl, il “cambiamento forte della legge nazionale di Stabilità, e per chiedere alla Regione di costruire, attraverso il confronto con il sindacato, una strategia che leghi risanamento del debito, ristrutturazione delle politiche sociali e scelte chiare per lo sviluppo produttivo”. Inoltre, sottolinea l’organizzazione guidata da Maurizio Bernava, che “ci aspettiamo anche l’adozione di automatismi che destinino automaticamente le risorse provenienti da evasione fiscale, spending review e rendite finanziarie, all’abbattimento della tassazione nazionale e locale a favore di lavoratori, pensionati e imprese che investono e assumono”