Lavoro, Furlan “Manifestazione del 9 febbraio per scuotere il Governo”. In piazza a Roma con Cgil Cisl e Uil, famiglie, giovani, lavoratori, pensionati

Posted on gennaio 10, 2019, 11:04 am
25 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“Abbiamo il dovere di ascoltare il grido di sofferenza del nostro mondo. Lavoratori e pensionati ci hanno chiesto di chiarire al governo la nostra posizione. E di farlo con la massima forza e determinazione”. E’ quanto sottolinea la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, sulla giornata di mobilitazione indetta da Cgil, Cisl, Uil per il 9 febbraio. “Per noi il tema della crescita e dunque quello del lavoro sono la vera priorità. Il Governo ha fatto delle scelte che non condividiamo e che vogliamo cambiare. Per questo scenderemo in piazza il 9 febbraio con una grande manifestazione unitaria. Non si è voluto aprire un confronto serio su tanti provvedimenti sociali ed economici che riguardano la vita di milioni di lavoratori e pensionati e questo è stato un errore. Ecco il perché di questa grande mobilitazione: per provare a scuotere il governo e per far cambiare la linea sui temi importanti delle infrastrutture, delle opere pubbliche,della rivalutazione delle pensioni, del fisco, dei contratti del Pubblico Impiego, delle politiche per lo sviluppo”.