Governo Conte, Cgil Cisl Uil chiedono un incontro per partire subito dalla piattaforma unitaria. Il 9 ottobre assemblea nazionale a Milano

Posted on settembre 11, 2019, 3:21 pm
2 mins
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“Abbiamo scritto al Presidente Conte chiedendo di essere convocati per iniziare un confronto serio che parta dalla nostra ‘stella polare’: la piattaforma unitaria di Cgil, Cisl e Uil presentata all’inizio di quest’anno”. Così la Segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan, in merito alla lettera inviata insieme ai segretari generali di Cgil e Uil per chiedere un incontro urgente in vista della manovra. E proprio sulle priorità contenute nella piattaforma le tre confederazioni stanno organizzando una nuova mobilitazione unitaria per fare pressione sul governo. Mercoledi’ 9 ottobre, al Forum di Assago di Milano, si svolgerà una grande assemblea nazionale delle delegate e dei delegati, con l’obiettivo di sostenere la piattaforma unitaria “Le priorita’ di Cgil, Cisl, Uil per il futuro del Paese”, che i sindacati hanno definito lo scorso gennaio. “”Egregio Presidente – scrivono i tre segretari generali – nel congratularci per la fiducia ricevuta dalle Camere al Suo governo, siamo a chiederle un incontro urgente per poter discutere, come da lei annunciato nel corso del discorso programmatico alle Camere, della prossima legge di stabilità e delle misure che riteniamo indispensabili per la crescita e lo sviluppo dell’economia italiana. Crediamo che l’incontro possa anche essere l’occasione per esaminare le richieste che le nostre organizzazioni da tempo avanzano e che hanno indicato in una piattaforma sostenuta – ricordano Landini, Furlan e Barbagallo – in questi mesi da una mobilitazione nei luoghi di lavoro e nelle piazze d’Italia”.
Ospite di coffee break su La7, la segretaria generale della Cisl è intervenuta sui contenuti dell’intervento del premier Conte esprimendo apprezzamento in particolare per la parte “più convintamente europeista: “Finalmente questo paese ritorna ad essere centrale nelle dinamiche europee e soprattutto ognuno di noi si ricorda che il nostro è tra i paesi fondatori dell’Unione europea” ha sottolineato la leader della Cisl aggiungendo che “con una figura di grande competenza come quella di Paolo Gentiloni a Commissario europeo, si è tornati ad essere un paese centrale nell’unione europea. “E’ importantissimo per noi ed in modo particolare per la nostra economia, per le nostre imprese, per la nostra capacità di stare sui mercati internazionali” ha detto.