Cantieri: Cuccello, “Domani in piazza per ribadire il nostro ‘no’ al decreto sblocca cantieri”

Posted on giugno 10, 2019, 3:47 pm
54 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“Oggi abbiamo avuto una audizione presso l’ottava Commissione Ambiente della Camera dei Deputati sullo “sblocca cantieri”. Purtroppo i tempi che ci sono stati dati per esprimere i nostri pareri sono risultati così stretti che non è stato possibile rappresentare quello che era la nostra opinione che comunque resta estremamente negativa sul procedimento in atto”. Lo dichiara il Segretario confederale della Cisl, Andrea Cuccello, audito oggi. “Ancora una volta dobbiamo registrare una grave compressione dei tempi di ascolto delle parti sociali e la mancanza di luoghi veri di confronto serio e propositivo. Per questo domani saremo di nuovo a Piazza Montecitorio con un sit-in unitario per dire ancora una volta ‘no’ all’ approvazione del decreto “sblocca cantieri”, che avverrà, a quanto pare, tramite il voto di fiducia, un altro elemento di scarsa democrazia. Ma noi non ci rassegniamo. Chiediamo al Governo di rivedere le posizioni assunte, prima che sia troppo tardi. Queste scelte nefaste si scaricheranno sulla vita delle persone, dei cittadini/contribuenti così come dei lavoratori: il provvedimento, infatti, così come è concepito, porterà minore sicurezza, meno controlli ed una diffusione sempre più estesa della illegalità nei cantieri. Ecco perché anche oggi torniamo a rivolgere il nostro appello accorato al Governo: ci ascolti, utilizzi le nostre proposte, dialoghi con noi per poterle applicare al meglio”. “Pensi al bene comune- conclude Cuccello- senza forzature e slogan”.