8 marzo, Cisl sostiene il Progetto dell’Iscos in corso in Senegal, a favore dell’ Unione Locale di Donne “Tessito” di Niambalang

Posted on marzo 07, 2018, 6:25 pm
2 mins
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

In occasione dell’8 marzo, la Cisl ha deciso di sostenere il Progetto dell’Iscos Cisl, in corso in Senegal, a favore dell’ Unione Locale di Donne “Tessito” di Niambalang, un orto comunitario dove lavorano 80 donne, ed a favore della Scuola pubblica “Marie Affinko Diatta” di Ziguinchor che conta 1050 allievi, diretta da una donna, unico caso in tutta la regione.
“L’obiettivo del progetto – sottolinea la Cisl- è di migliorare le condizioni di lavoro delle donne senegalesi nella regione della Casamance, attraverso la fornitura degli attrezzi di lavoro per le coltivazioni agricole, attività a cui si dedica l’80% della popolazione di questa regione che però negli ultimi tempi, a causa dell’alto tasso di disoccupazione, ha visto un aumento vertiginoso della migrazione verso la città di Dakar”. Il progetto dell’Iscos è volto anche a sostenere il diritto all’istruzione attraverso il miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie per le bambine ed i bambini della Scuola “Marie Affinko Diatta”.
“Sono piccoli interventi di solidarietà- conclude la Cisl- che speriamo possano permettere, da un lato, a queste donne di non disperdere in questa zona povera dell’Africa il potenziale agricolo che è tra le poche fonti di reddito e di nutrimento per le famiglie; dall’altro, favorire e garantire alle bambine ed ai bambini una migliore partecipazione scolastica che rappresenta la via maestra per l’emancipazione culturale dei giovani ed in particolare delle giovani donne spesso relegate in posizioni di subalternità rispetto agli uomini e sottoposte a forme di violenza come i matrimoni precoci e le odiose pratiche della mutilazione genitale”.