Territorio, Credito, Impresa. Due giorni di incontri organizzati da Cisl e First Cisl Palermo Trapani. Il 28 al San Paolo Palace e il 29 nell’aula Capitò del Dipartimento di Ingegneria a Palermo.

87 0

Il credito come propulsore dello sviluppo del territorio e dunque del lavoro, che deve dialogare con le realtà locali e deve fare da sostegno alle idee innovative di giovani che vogliono fare impresa. Ad organizzare la due giorni che si terrà i prossimi 28 e 29 novembre, sui temi “Territorio Credito Impresa: fare rete per valorizzare il presente, generare il futuro e creare lavoro” sono la Cisl Palermo Trapani e la Federazione Bancari, Assicurativi, Riscossione e Authorities, First Cisl Palermo Trapani. La Cisl, le imprese, le istituzioni e il mondo del credito, si confronteranno il 28 dalle ore 15 presso il San Paolo Palace in via Messina Marine su “Il sistema del credito a supporto dello sviluppo del Territorio fra vincoli e opportunità”; il 29 sempre alle ore 15 nell’aula Capitò del Dipartimento di Ingegneria (edificio 7) all’Università di Palermo, su “Lavoro e Impresa. C è un futuro per i nostri giovani. Esperienze a confronto”. Entrambi gli appuntamenti saranno aperti da Fabio Sidoti segretario generale First Cisl Palermo Trapani e conclusi da Leonardo La Piana segretario generale Cisl Palermo Trapani. Il 28 interverranno i sindaci di Salemi e Cefalù Domenico Venuti e Daniele Salvatore Tumminello, Roberto Cassata Responsabile sviluppo territorio Sicilia di Unicredit, Giacinto Palladino componente del CdA di Banca Etica, Giuliano La Barbera CEO di Coloombus, azienda palermitana nata nel 2018 da un’idea di gestione digitalizzata del movimento merci. Il 29 dopo il saluto del Rettore professor Massimo Midiri, davanti agli studenti universitari si confronteranno l’imprenditore Salvatore Bascio, CEO di Saba Technology Spa, start up di Campobello di Mazara che ha progettato un sistema per produrre acqua dall’umidità dell’aria, Vincenzo Mucaria presidente gruppo Giovani imprenditori di Sicindustria Trapani e Nino Crisafi vice presidente gruppo Giovani imprenditori Sicindustria Palermo, Giuseppe Sottile Responsabile Area Sud di Banca Etica e Ileana Chifari esperta in finanza agevolata, che informerà sui bandi e le forme di sostegno alle imprese giovanili. “La parola sinergia – spiega il segretario generale Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana – diventa oggi l’unica strada percorribile per utilizzare al meglio tutte le possibilità e risorse che si presenteranno nei prossimi anni. Da questo dipenderà molto l’idea di futuro del nostro territorio e le reali possibilità per i nostri giovani di poter restare al Sud. Bisogna saper scegliere tra ciò che è prioritario e ciò che non lo è, bisogna sapere guardare oltre lo steccato delle appartenenze. La Cisl Palermo Trapani, cerca di mettere insieme ciò che spesso ha la tentazione di camminare da solo”. “Imprese, lavoratori, famiglie, giovani vogliono risposte concrete per tenere accesa la speranza di un domani migliore – aggiunge Fabio Sidoti segretario generale First Cisl Palermo Trapani – . Per contrastare la crisi nei nostri territori serve fare sistema e le banche ne sarebbero il fulcro per sostenere l’imprenditoria in difficoltà, quella in espansione, le start up innovative, le best practices. Occorre una politica creditizia di prossimità che soddisfi anche le esigenze basilari e peculiari oltre a dialogare con gli enti locali, le associazioni, le imprese per sviluppare processi attrattivi diretti a realizzare idee imprenditoriali che producano ricchezza e creino occupazione sana e sicura. Le banche devono tornare a credere nel Sud e noi vogliamo essere interlocutori per la nascita di un modello volto a dare credito al futuro” .

Related Post