Almaviva, Fistel e Cisl “si applichino davvero le clausole sociali”

Posted by - Ottobre 19, 2016

  “Le condizioni proposte da Exprivia, il nuovo committente di Enel, sono inaccettabili, non è questo lo spirito delle clausole sociali . Non si può chiedere al lavoratore di dimezzarsi l’orario e di perdere tutte le tutele fra le quali l’anzianità di servizio”. Cosi Francesco Assisi segretario Fistel Cisl e Eliana Puma Rsu Fistel, commentano

Almaviva, dopo il vertice, Cisl “azienda ribadisce la sua posizione, istituzioni passino ai fatti”

Posted by - Ottobre 12, 2016

  “Noi abbiamo rispettato l’accordo di maggio, è l’azienda che non fa altro che imporre decisioni unilaterali. Siamo tornati a chiedere il ritiro sia dei licenziamenti di Roma e Napoli sia dei trasferimenti di Palermo”. Ad affermarlo al termine del vertice al Mise sui 154 trasferimenti a Rende dei lavoratori Almaviva Conctact che si occupano

Blutec, vertice al Mise , Cisl “nuovi ritardi, chiediamo tempi certi per il piano di Termini”

Posted by - Luglio 29, 2016

  “Nell’incontro di oggi è emersa la conferma della volontà dell’azienda a procedere con il piano, ma con difficoltà che sono legate ai finanziamenti del progetto per Termini Imerese e ritardi che porteranno, per quest’anno, alla diminuzione del numero di lavoratori che faranno ingresso in fabbrica, dagli annunciati 250 a 120 unità”. Ad affermarlo al

Almaviva, il 24 maggio sciopero e manifestazioni a Roma e a Palermo

Posted by - Maggio 18, 2016

  Sciopereranno per l’intero turno il prossimo 24 maggio il giorno del tavolo fissato al Mise sulla vertenza, i lavoratori di Almaviva di tutte le sedi dell’azienda. A deciderlo sono state le segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl Uilcolm. Alle 13 durante l’incontro si terrà un sit in davanti la sede del Ministero ,

Almaviva le richieste Cisl al tavolo di domani al Mise. Stasera la veglia per il lavoro

Posted by - Aprile 12, 2016

  “Chiederemo il ritiro dei 2998 licenziamenti annunciati a Roma Napoli e Palermo, ammortizzatori strutturali di settore e nel frattempo un accordo ponte che garantisca l’occupazione , per consentire la messa in sicurezza dell’azienda con la riforma del settore sulla delocalizzazione, gli eccessivi ribassi e le clausole sociali”. Francesco Assisi segretario Fistel Cisl Palermo Trapani