ELEZIONI RSU SCUOLA, CISL PRIMO SINDACATO A PALERMO. La Piana e Cassata “riconosciuto il grande valore di un sindacato come la Cisl”

465 0

La Cisl si conferma primo sindacato nel mondo della scuola a Palermo aumentando anche i voti ottenuti rispetto a quattro anni fa, e conferma con un ottimo risultato la sua posizione nelle istituzioni scolastiche trapanesi. Il dato emerge dalle elezioni Rsu della Scuola che si sono svolte dal 5 al 7 aprile. I dati dello scrutinio, del voto espresso negli istituti statali dai docenti e dal personale Ata assegnano il primato alla Cisl Scuola in 200 scuole della città e della provincia di Palermo. A Trapani il sindacato si conferma secondo nelle settanta scuole della città. ”E’ una vittoria che ci riempie di gioia quella di Palermo. Ringraziamo le lavoratrici e i lavoratori della scuola che ci hanno votato, tutte le candidate e i candidati grazie ai quali abbiamo confermato il grande risultato ottenuto alle scorse elezioni Rsu e resa solida la nostra presenza a Palermo e Trapani – commentano Leonardo La Piana segretario generale Cisl Palermo Trapani e Vito Cassata segretario generale Cisl Scuola Palermo Trapani – . Siamo presenti in quasi tutte le scuole statali e come sempre porteremo avanti con dedizione il nostro impegno per il miglioramento delle condizioni di lavoro del personale scolastico e il percorso didattico degli studenti. Le lavoratrici e i lavoratori della Scuola con il loro voto hanno confermato che in questi anni, duri, senza precedenti a causa della pandemia, con le tante difficoltà vissute da tutto il personale scolastico e dagli studenti, con i suoi Rsu con tutte le sue sedi, la Cisl Scuola è rimasta a fianco di chi ha dovuto portare avanti le attività didattiche nella totale incertezza. Ci siamo stati e ci saremo, perché la sfida del futuro – concludono La Piana e Cassata – quella del rilancio delle nostre città parte dal sistema scolastico che ha bisogno sempre di più di personale stabile e non più precario, di edifici adeguati e moderni e di adeguarsi sempre di più alle professioni del futuro”.

Related Post