Formazione, Cisl Scuola “nessun confronto con sindacati finora sulla riforma”

13 0

Print This Post Print This Post
 

“E’ indispensabile e non più rinviabile un processo di ristrutturazione del settore della Formazione, ma non condividiamo il modus operandi della Commissione Lavoro dell’Ars , pertanto non abbiamo avallato e approvato questo testo di riforma nel metodo e nel merito. La Cisl come gli altri sindacati del settore non erano peraltro presenti alla parte della seduta di Commissione dello scorso 24 maggio che riguardava la discussione del testo a differenza di quanto scritto da una testata online”. Ad affermarlo sono Francesca Bellia segretario regionale Cisl Scuola Sicilia e Giovanni Migliore Responsabile Formazione intervenendo sulla vertenza della riforma della Formazione. “Non siamo d’accordo sul metodo perché i sindacati della Formazione non sono stati convocati e quello consumato lo scorso 24 maggio è stato proprio un blitz per fare passare una riforma senza alcun confronto, la politica doveva discutere con le parti sociali, che non sono nemmeno state convocate”. “Sul merito – aggiungono Bellia e Migliore – perché riteniamo sia più utile per una vera soluzione della vertenza la trattativa in corso con il Ministero del Lavoro sulla ristrutturazione del settore in un tavolo nazionale, più che andar dietro ai proclami della politica che non diventano mai fatti e che non risolvono, come finora accaduto, nessuno dei problemi che hanno lasciato senza speranza per un futuro ormai migliaia di lavoratori in Sicilia”.

 

Related Post