Vertenza Aps, verso proroga di un altro mese della gestione del servizio ad Ato 1

Posted on febbraio 27, 2015, 6:30 pm
53 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

Una proroga di un altro mese all’Autorità d’ambito per la gestione del servizio idrico nei 42 comuni del palermitano. E’ quanto emerso dal faccia a faccia sindacati-Regione a palazzo d’Orleans. Dopo un presidio di 8 ore, durato dalle 9 alle 17, i segretari provinciali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, Cisal Federenergia e Ugl Chimici hanno incontrato il presidente della Regione Rosario Crocetta e il capo di gabinetto della Presidenza Giulio Guagliano, durante l’incontro è stato delineato un percorso. “Il presidente della Regione sta per chiedere al prefetto una nuova proroga, con ordinanza di emergenza, per l’affidamento del servizio idrico dall’1 fino al 31 marzo ad Ato 1 Palermo – dichiarano i segretari Francesco Lannino, di Filctem Cgil, Giovanni Musso, di Femca Cisl, Maurizio Terrani di Uiltec Uil, Margherita Gambino per Ugl Chimici e Raffaele Loddo per Cisal Federenergia – Con un distinguo, però: fino al 10 marzo la proroga varrà per tutti i comuni. Dall’11 al 31 varrà solo per quei comuni che avranno deliberato in consiglio comunale l’adesione all’affidamento del servizio con la gestione unitaria da parte della società che avrà come capofila Amap. Chi non avrà aderito dovrà cavarsela da solo e gestire in proprio l’erogazione idrica”.
L’accordo evita i licenziamenti già annunciati dei 202 dipendenti. “Restiamo fiduciosi – dicono i sindacati – dell’autorevole intervento da parte del presidente della Regione”.