Tari, sindacati dei pensionati, scrivono al comune “troppo restrizioni sulle esenzioni”

Posted on novembre 25, 2015, 6:00 pm
17 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“Sul pagamento della Tari il comune di Palermo sta applicando in maniera troppo restrittiva la norma regolamentare relativa alle agevolazioni e alle esenzioni”. A denunciarlo sono i sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilpensionati che per voce dei segretari provinciali Concetta Balistreri, Mimmo Di Matteo e Pino Caruso, aggiungono “in questi giorni infatti, i pensionati, titolari di pensione compresa nella fascia esente dalla presentazione della dichiarazione dei redditi, entro i 7500 euro e titolari di prima abitazione, avrebbero ricevuto comunicazione dall’ente di sommare il reddito dell’abitazione principale a quello della pensione, cosi facendo molti esenti dalla tassa perdono tali diritti e lo stesso vale per le agevolazioni”. I sindacati concludono “Al fine di chiarire il contenuto della norma regolamentare ed evitare tensioni fra i pensionati beneficiari, fin’ora, delle esenzioni e delle agevolazioni sul pagamento della Tari, chiediamo un incontro urgente al sindaco e all’assessore Tributi”.