Tagli ai fondi dello scalo di Trapani/Birgi: Cgil Cisl Uil, “Uniti e pronti a lottare per salvare l’aeroporto da una scelta che penalizza l’intero territorio trapanese e i lavoratori”

Posted on dicembre 19, 2019, 4:06 pm
35 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“Siamo pronti a lottare per salvare l’aeroporto di Trapani Birgi da una scelta che penalizza l’intero territorio trapanese e i lavoratori. Ci aspettiamo che i deputati regionali del territorio intervengano per difendere e far valere le ragioni di una provincia già pesantemente oppressa dalla crisi e dalla mancanza di interventi mirati a favorire lo sviluppo”.
Così i segretari generali della Cgil Filippo Cutrona, della Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana e della Uil Eugenio Tumbarello sul taglio di 4,6 milioni di euro previsto dalla Regione nei confronti dell’Airgest.
“Attiveremo ogni azione possibile – dicono Cutrona, La Piana e Tumbarello – per salvaguardare il Vincenzo Florio, importante volano per garantire al territorio trapanese lo sviluppo economico. I parlamentari del trapanese devono difendere lo scalo da un attacco che rischia di avere gravi ripercussioni mentre si lavora a un piano industriali per il rilancio dell’aeroporto”.
I segretari generali della Cgil, della Cisl e della Uil hanno annunciato che chiederanno un incontro al presidente della Regione Nello Musumeci che, affermano i sindacalisti, “in questi anni ha profuso garanzie per il rilancio dell’aeroporto di Trapani Birgi”.