#Renzitaglialetasse, Cisl da’ il via alla campagna di mobilitazione on line

Posted on marzo 05, 2014, 1:45 pm
3 mins

Stampa questa notizia Stampa questa notizia


Parte dalla Sicilia l’invasione Cisl della rete, da Twitter a Facebook a Instagram alle tradizionali email. Il premier riduca le tasse a lavoratori e pensionati come unica strada per rilanciare consumi e investimenti e creare posti di lavoro

 

Una mobilitazione social. Per dire al premier “#renzitaglialetasse L’’unica strada che rilancia consumi e occupazione è la riduzione delle tasse per lavoratori e pensionati @matteorenzi”. È così, con questo breve messaggio, che la Cisl siciliana ha deciso stamani di accogliere nell’Isola il presidente del Consiglio Matteo Renzi, in visita a Siracusa. Mobilitazione social, nel duplice senso: della “partecipazione diffusa di migliaia di cittadini e lavoratori”. E della “pacifica ma esasperata invasione dei social network” per rivendicare il taglio dell’Irpef su salari e pensioni, come “unico modo – spiega il sindacato – per riaccendere consumi, investimenti, occupazione, economia”. La “campagna di invasione virtuale” a partire da oggi si tradurrà nella simbolica occupazione, nella rete, sulla parola d’ordine #renzitaglialetasse lanciata dal leader nazionale Cisl Raffale Bonanni, dei profili on line di @matteorenzi, da Twitter a Facebook alle più tradizionali email. Tweet, messaggi, foto, posta elettronica a matteo@governo.it. “Ogni giorno – annunciano alla Cisl – dalla 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 twitteremo e retwitteremo per rivendicare “meno Irpef subito”. Su Instagram foto potranno essere postate all’indirizzo #renzitaglialetasse. Inoltre, è stata creata una pagina Facebook su www.facebook.com/Renzitaglialetasse alla quale chi vorrà potrà aderire con il “mi piace”, e condividere, ingrossando le fila del gruppo che chiede al governo il taglio dell’Irpef. “La protesta nel web di migliaia di persone, iscritte e non al sindacato, sarà per noi come portare in piazza proteste e proposte, con l’obiettivo di un abbattimento fiscale che riporti liquidità nelle tasche di lavoratori e pensionati”, afferma Maurizio Bernava, segretario della Cisl Sicilia, che all’iniziativa ha dato il via durante l’attivo della Cisl di Palermo-Trapani. Presenti i leader nazionali delle federazioni Cisl del Pubblico Impiego (Fp) Giovanni Faverin, dei Metalmeccanici (Fim) Giuseppe Farina, e il segretario della Cisl palermitana-trapanese, Mimmo Milazzo, Bernava ha spiegato che “solo la ripartenza della domanda di beni e servizi potrà riaccendere il circolo virtuoso degli investimenti e dello sviluppo”.

 
la cisl invade i social network