Quota 100, tanti i cittadini che si sono rivolti all’Inas Cisl di Palermo e Trapani. I responsabili “a disposizione dei cittadini per le istanze”

Posted on gennaio 11, 2019, 4:58 pm
37 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

Sono tantissimi già i cittadini che si stanno rivolgendo al patronato della Cisl a Palermo per capire se possono andare in pensione con il nuovo meccanismo, cosiddetto “Quota 100”, dopo che la legge di stabilità ha confermato la possibilità di sommare 62 anni di età e 38 di contributi. Per accedere a questo nuovo tipo di pensione anticipata, in attesa della approvazione definitiva del provvedimento, però, saper fare la somma non sarà sufficiente. “È fondamentale valutare tutti gli aspetti del proprio percorso lavorativo e previdenziale per effettuare la scelta migliore – chiariscono Giorgio Sanzone, responsabile dell’Inas Cisl di Palermo e Franco Piccione responsabile dell’Inas Trapani”. “Siamo a disposizione di tutti coloro che vogliono saperne di più di “Quota 100”, spiegano. Per tutte le persone che si rivolgono a noi realizziamo uno studio personalizzato della posizione contributiva, per verificare la soluzione pensionistica più conveniente e per inoltrare la domanda di pensione”. La sede dell’Inas Cisl a Palermo si trova in via Villa Heloise, 30/32, ed è aperta dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 18. La sede dell’Inas Cisl a Trapani in piazza Ciaccio Montalto, 27 ed è aperta dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13 e dalle 16 alle 18,30.