Produzione industriale: Farina “Nonostante condizioni positive mancano investimenti”

Posted on dicembre 11, 2014, 6:57 pm
32 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“I dati sulla produzione industriale che continuano ad essere negativi, da una parte, non sono una sorpresa, ce li aspettavamo, dall’ altra, segnalano una cosa assai preoccupante e paradossale: nonostante, mai come in questo momento, ci siano condizioni positive per fare investimenti: un prezzo del petrolio assai basso, tassi di interesse vantaggiosissimi ed uno spread che tocca limiti storici, in Italia ed in Europa si continua ad investire molto poco”.  Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Giuseppe Farina, commentando i dati Istat di oggi sulla produzione industriale. “Questa mancanza di investimenti- continua Farina- rappresenta un fallimento della austerità europea e di tutti i governi che si sono succeduti in Italia negli ultimi anni. Anche il governo Renzi ha preferito insistere sulla riforma del mercato del lavoro piuttosto che stabilire cosa serva concretamente per crearlo, il lavoro”. “Ad oggi- conclude Farina- mancano progettti che diano fiducia al paese, noi vorremmo una Europa meno monetarista e più espansiva, un governo italiano che finalmente metta al centro della propria agenda il come creare investimenti e lavoro nel nostro paese”.