Poste, Diego Cassaro il nuovo segretario Slp Cisl Palermo Trapani. “servizio da riorganizzare sulla base delle esigenze del territorio”

Posted on marzo 06, 2017, 1:27 pm
2 mins

Stampa questa notizia Stampa questa notizia
 

E’ Diego Cassaro 62 anni, in servizio presso la sede delle Poste Palermo Centro di via Roma, il nuovo segretario generale Slp Cisl Palermo Trapani eletto al termine del congresso di venerdì che si è svolto a Cefalù alla presenza del vice presidente europeo sindacato dei postali Mario Petito, il segretario regionale Slp Sicilia Giuseppe Lanzafam,e del segretario generale Slp Luca Burgalassi e del segretario Cisl Palermo Trapani Daniela De Luca. Fanno parte della squadra, Giuseppe Ferrante segretario aggiunto e Lidia Insinsola componente di segreteria. Il coordinamento Slp Pa sarà guidato da Maurizio Affatigato, ne fanno parte anche Martina Furceri e Stefano Terzo. “Le Poste è l’azienda pubblica più grande e più presente su tutto il territorio italiano – ha commentato Cassaro -, da sempre ha svolto anche un servizio sociale ma con i nuovi progetti, ad esempio quello del recapito a giorni alterni che allo scopo di razionalizzare i costi non fa altro che ridurre la presenza dei portalettere in territori in cui la necessità di operatori è maggiore, e con la crescente privatizzazione, si corre il rischio di far perdere questo ruolo all’azienda. Noi come Slp abbiamo protestato molto, serve una riorganizzazione che tenga conto delle esigenze dei vari comuni e non solo dell’esigenza di risparmi e taglio di costi. Così la situazione attuale è disastrosa, se si pensa ad esempio che a Isole delle Femmine con il nuovo progetto da tre portalettere si è scesi a uno solo che deve servire ben 10 mila abitanti solo di inverno, figuriamoci in estate quando il numero cresce”. “Palermo inoltre abbiamo ribadito più volte, non può essere considerata al pari di una città di provincia, la quinta città d’Italia è un’area metropolitana, non si può applicare il piano recapito a giorni alterni. Il lavoro poi è diventato ancora più gravoso con il recapito dei pacchi, commessa che per fortuna l’azienda ha ottenuto, bisogna considerare anche tutti questi fattori per una migliore organizzazione del servizio”.