Politiche sociali, a Mazara del Vallo, incontro sindacati-comune “servono maggiori risorse”

Posted on marzo 12, 2015, 12:51 pm
2 mins
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

Nessun progetto Pac ancora attivato e pochissimi gli anziani, appena 35, gli assistiti dal comune. Cosi sollecitano maggiore attenzione per le politiche sociali del comune di Mazara del Vallo i segretari di Spi Cgil Antonella Granello e Salvatore Castronovo, Fnp Cisl Mimmo Di Matteo e Teresina Fodale e Uilpensionati di Trapani Leonardo Falco, che hanno incontrato l’assessore al ramo del comune del trapanese. “Abbiamo appreso che ancora non è stato attivato nemmeno un progetto finanziato con i fondi Pac, il 28 marzo ci sarà la prima gara per l’assistenza agli anziani e ancora nessuna data è stata fissata per i progetti che riguardano i minori. Bisogna fare presto, i tempi sono brevissimi se si pensa che, entro aprile, tutti i distretti socio- sanitari dovranno presentare i progetti per l’ annualità successiva, il 2015”. Il comune ha avviato un servizio di consegna generi alimentari attraverso una convenzione con un’associazione di volontariato. “Apprezziamo lo sforzo ma è necessario maggiore impegno sul fronte degli interventi a sostegno delle famiglie più a basso reddito e in grande difficoltà”. I sindacati lamentano poi, “non sono sufficienti inoltre le politiche sociali attivate dal comune, solo 35 anziani sono finora i destinatari di assistenza. Con i Pac l’Adi l’assistenza domiciliare integrata scatterà per 103 anziani, ma si tratta del bacino di assistiti di tutto il distretto composto da quattro comuni, davvero troppo pochi per una realtà come Mazara”. Da qui la richiesta “il comune destini maggiori risorse al capitolo della spesa sociale”concludono.