Patronati, riduzione tagli, Furlan “fatto positivo, svolgono funzioni fondamentali”

Posted on dicembre 17, 2014, 6:41 pm
2 mins
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“E’ un fatto certamente positivo l’approvazione all’unanimità, da parte della Commissione bilancio del Senato, dell’emendamento alla legge di stabilità che riduce a 35 milioni di euro  i tagli al finanziamento dei patronati”. Lo sottolinea il Segretario Generale della Cisl, Annamaria Furlan.
“Ha prevalso il buon senso e la cultura della sussidiarietà. Avevamo fortemente protestato in queste settimane, con una mobilitazione pressante in tutta Italia delle strutture della Cisl e del nostro patronato, l’Inas, contro i tagli ai patronati previsti dal Dl stabilità, tagli che avrebbero avuto conseguenze pesantissime non solo per la sopravvivenza stessa di questi istituti previsti dalla Costituzione, ma soprattutto per i cittadini.   
I patronati sono finanziati direttamente dai lavoratori e dalle imprese. Svolgono una funzione vitale e sussidiaria nella società italiana, attraverso i tanti servizi gratuiti ed efficienti erogati ai cittadini in tutte le città italiane, piccole e grandi, dal nord al sud. Va dato atto al Governo e al Parlamento di aver capito l’impatto fortemente negativo che avrebbe avuto questo provvedimento tra i cittadini e tra i più deboli della società italiana. Non a caso, i patronati avevano raccolto un milione di firme in pochi giorni , con un sostegno unanime dell’opinione pubblica e delle istituzioni.  Se fosse rimasto  il taglio previsto in un primo tempo dal Governo , i patronati avrebbero dovuto ridurre drasticamente il personale e costringere i cittadini a pagare in maniera salata i servizi, a tutto vantaggio di consulenti privati, e per di più con un aumento della spesa degli enti pubblici non in grado oggi di assicurare le funzioni sussidiarie svolte dai patronati”.