Lavoro. Firmato all’Inps l’accordo per la misurazione della rappresentanza sindacale. Furlan: “Si valorizza il ruolo della contrattazione”

Posted on settembre 19, 2019, 3:49 pm
35 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

Cgil, Cisl e Uil e Confindustria hanno firmato la convenzione per misurare la reale rappresentatività dei sindacati e sconfiggere la piaga dei contratti pirata. A sottoscrivere il documento che chiude oltre otto anni di discussioni e tentativi di accordo i leader sindacali Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo alla presenza del ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo e del presidente Inps, Pasquale Tridico.
“Otto anni da quando abbiamo trovato questa intesa, finalmente oggi si rende operativa. Otto anni sono tanti, e gia’ otto anni fa avvertivamo l’urgenza di avere regole trasparenti per la rappresentanza sindacale, il numero dei contratti pirata continuava a crescere in tutti i settori”. Il commento della Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, intervenendo alla firma della convenzione. “Finalmente oggi un accordo importante che rilancia la contrattazione ed il ruolo libero ed autonomo delle associazioni sindacali nei luoghi di lavoro e nel paese. Otto anni fa siamo riusciti a darci questo strumento che oggi diventa finalmente operativo – ha aggiunto Furlan -. Uno strumento che deve ora rafforzare la contrattazione collettiva. Dobbiamo proseguire su questo percorso, va recuperato il tempo che abbiamo perso”.