Il 730 a settembre per i contribuenti senza sostituto d’imposta

Posted on agosto 01, 2013, 5:44 pm
2 mins
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

Assistenza a tutto tondo e un’ampia consulenza a iscritti e lavoratori sulla tutela personale e su quella familiare e sociale. 800-249307 il numero verde per ottenere ogni informazione utile

 

Dal 2 al 30 settembre i contribuenti che non hanno sostituto d’imposta potranno presentare il modello 730 (anziché l’Unico) per la dichiarazione dei propri redditi. Così, potranno godere del rimborso diretto del credito fiscale vantato. L’informazione è fornita dai Caf Cisl, i centri di assistenza fiscale del sindacato. Ma l’aiuto nel disbrigo delle pratiche fiscali è solo uno dei servizi che la Cisl offre a iscritti e lavoratori, riguardo alla tutela personale, familiare e sociale. Un’assistenza a tutto tondo e una consulenza ampia, per le quali la gamma dei servizi messa a disposizione spazia, per la precisione, dalla tutela previdenziale alle problematiche fiscali, del lavoro e abitative, dalla difesa dei consumatori al tempo libero. Ancora, dalle problematiche della cura a quelle dell’inclusione dei migranti al campo della cooperazione, delle nuove professionalità, della solidarietà con i paesi in via di sviluppo.
In tutte le città, gli iscritti Cisl possono trovare strutture polivalenti in cui ottenere risposte ai loro problemi. Il numero verde (gratuito) 800-249307 permette di ricevere anche telefonicamente informazioni sulle attività dei centri servizi del sindacato.
Quanto alle scadenze di settembre, informano i Caf Cisl che a partire da quest’anno, dal 2 al 30 settembre appunto, per poi andare a regime con la dichiarazione dei redditi 2014, tutti i contribuenti che non hanno sostituto d’imposta potranno presentare il 730 in alternativa al modello Unico. Quest’opportunità, resa possibile dall’approvazione di un emendamento predisposto dalla Consulta dei Caf al D.L. 69/2013, consente di ottenere il rimborso diretto dei crediti fiscali. Sono potenzialmente interessati alla novità normativa: collaboratori a progetto, lavoratori soci di cooperative, soggetti che svolgono lavori socialmente utili, titolari di assegni periodici al coniuge e altre categorie di percettori di reddito da lavoro dipendente o assimilato.
I Caf Cisl spiegano inoltre che termine ultimo per la presentazione della dichiarazione all’Agenzia delle entrate, è comunque il 20 ottobre.

 

Vai alla pagina Caf Cisl Palermo e Trapani