Formazione Professionale, Cisl Scuola “parte la protesta ad oltranza”

Posted on ottobre 06, 2014, 11:55 am
46 secs

Stampa questa notizia Stampa questa notizia


Si riuniranno domani 7 ottobre dalle ore 10 davanti la Presidenza della Regione a piazza Indipendenza a Palermo, i lavoratori di tutte le filiere della Formazione professionale per chiedere “vere soluzioni e atti concreti al governo regionale per la soluzione della vertenza”. Un presidio ad oltranza organizzato dalla Cisl Scuola, al quale hanno aderito Snals Confsal e Cobas, aperto a tutte le sigle e i movimenti dei lavoratori. “Gli oltre 8 mila lavoratori del sistema sono ridotti alla fame e senza prospettive di lavoro immediate e future, non è più possibile ascoltare proclami, registrare impegni sempre disattesi mentre prosegue la macelleria sociale” spiega Giovanni Migliore Responsabile Formazione Cisl Scuola che aggiunge “ribadiamo il nostro appello rivolto a tutte le sigle sindacali e a tutti i movimenti di lavoratori, protestiamo ad oltranza insieme, per affermare con forza al Presidente Crocetta ed ai suoi assessori, che per un reale e concludente confronto, servono soluzioni immediate sulla ripresa delle attività e dei servizi con la relativa ricollocazione dei lavoratori; lo sblocco reale dei pagamenti delle spettanze arretrate e correnti; le risorse e gli strumenti di garanzia del reddito e del lavoro per i lavoratori in attesa ricollocazione per tutti i lavoratori licenziati e sospesi che continuano a rimanere in attesa di risposte per il loro reimpiego”.