Fincantieri, il 21 maggio l’incontro al Mise. Cisl e Fim “certezze sul futuro del cantiere”

Posted on maggio 14, 2015, 4:39 pm
33 secs

print_link]

 

E’ stato convocato per il prossimo 21 maggio alle ore 16 il tavolo al Mise sulla vertenza Fincantieri, con i sindacati, l’azienda, la Regione, il comune di Palermo e l’Autorità portuale “Avevamo sollecitato questo incontro al Mise per chiedere certezze sui tempi – spiegano Daniela De Luca segretario Cisl Palermo Trapani e Ludovico Guercio segretario Fim Cisl Palermo Trapani – sia sulla firma dell’accordo di programma che la Regione ha assicurato sarebbe in dirittura di arrivo, sia per lo storno dei fondi , i 15 milioni di euro per il bacino, che l’Ars dovrà approvare in uno specifico emendamento annunciato ieri dalla Commissione Attività produttive”. Nei giorni scorsi infatti la Fim Cisl aveva sollecitato un intervento del Mise con una lettera appello rivolta al Sottosegretario allo Sviluppo Economico Vicari. ”Non ci sono più alibi, si vada avanti con i progetti del cantiere navale di Palermo per far si che l’area possa diventare punto strategico per l’off-shore grazie al nuovo bacino da 80 mila tonnellate. Bisogna accelerare i tempi – concludono De Luca e Guercio – per dare finalmente certezze ai lavoratori sul futuro dello stabilimento”.