Fincantieri, Fim Cisl dopo audizione all’Ars “presto emendamento per il bacino”

Posted on maggio 13, 2015, 4:31 pm
56 secs

Stampa questa notizia Stampa questa notizia
 

“Entro la prima decade di giugno dovrebbe essere approvato all’Ars l’emendamento che storna i 15 milioni di euro per il bacino di carenaggio da 80 mila tonnellate, noi seguiremo tutti i passaggi, se così sarà potrà essere velocizzato l’iter per la realizzazione, è necessario non perdere altro tempo”. Ad affermarlo al termine dell’audizione in commissione Attività produttive all’Ars di Fim Fiom e Uilm sulla vertenza Fincantieri, sono Ludovico Guercio segretario Fim Cisl Palermo Trapani e Nino Clemente Rsu Fim Cisl. “La commissione ha assicurato tempi brevi e che l’emendamento verrà firmato da tutti i componenti , ci auguriamo che stavolta l’iter non venga bloccato”. Intanto, la Regione ha assicurato di aver proseguito il dialogo con il Mise sull’accordo di programma quadro per il cantiere navale di Palermo. “La bozza, pare sia pronta, in tempi brevi si potrebbe procedere alla firma, il primo passo per avviare le procedure per la realizzazione del bacino di carenaggio e dunque il rilancio dello stabilimento palermitano”. Il segretario Cisl Palermo Trapani Daniela De Luca, conclude “confidiamo anche nel tavolo al Mise annunciato dal sottosegretario allo Sviluppo Economico dopo la lettera appello della Fim Cisl, il percorso di rilancio del cantiere non deve subire altri rallentamenti, la volontà di tutte le istituzioni deve essere quella di difendere una delle principali realtà produttive ed economiche di Palermo e le sue tante professionalità”.