Fincantieri, Fim Cisl consegna lettera a sottosegretario Vicari, “si faccia presto”

Posted on maggio 08, 2015, 3:02 pm
2 mins
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

Una lettera per chiedere un intervento risolutivo per il rifinanziamento del bacino di carenaggio da 80 mila tonnellate, dal quale dipende il futuro dei cantieri navali di Palermo. A chiederlo sono i delegati sindacali Fim Cisl di Fincantieri, che hanno consegnato stamani una lettera al Sottosegretario allo Sviluppo Economico Simona Vicari, durante l’incontro #Firmiamolacrescita organizzato dalla Cisl Palermo Trapani sulla proposta di riforma del fisco della Cisl nazionale , che si svolge alla Camera di Commercio di Palermo. “Ai cantieri navali di Palermo è tornata la disperazione – scrivono dalla Fim Cisl – , incredibilmente , dopo lunghi periodi di stallo, assenze e vane promesse della politica e del governo regionale, l’Ars ha omesso di ristornare la somma necessaria alla realizzazione del bacino di 80 mila tonnellate, necessaria a garantire un futuro ai cantieri di Palermo. Il rischio è di perdere anche ulteriori finanziamenti europei. Le nostre famiglie, se si considera l’indotto migliaia di famiglie si sentono abbandonate”. E concludono “Questo governo non ha saputo difendere la più importante realtà produttiva di Palermo e il rischio è che Fincantieri punti su altri stabilimenti e in città si torni all’unica prospettiva della cassa integrazione, già dalla prossima estate”. Il sottosegretario Vicari ha garantito il massimo impegno sulla vertenza “sentiremo tutte le parti, Regione, Fincantieri , convocheremo presto un tavolo al Ministero dello Sviluppo economico, dobbiamo verificare se il rifinanziamento del bacino possa avvenire nel giro di massimo un mese, inserendolo al primo provvedimento in discussione all’Ars, bisogna fare presto per non perdere questa occasione”.
“Serve l’impegno di tutte le istituzioni a tutti i livelli – commenta Daniela De Luca, segretario Cisl Palermo Trapani – affinché si possa ridare speranza ai lavoratori del cantiere, alle loro famiglie e alla città intera, il territorio. Fincantieri è una realtà produttiva fondamentale per Palermo che già paga un caro prezzo per la crisi, si faccia il possibile per dare certezze e per assicurare il futuro nel settore dell’off-shore nel nostro territorio, dove tante sono le professionalità presenti da valorizzare”
Gli articoli sull’iniziativa della Fim Cisl
Fincantier, ministero convoca Regione La Sicilia
Lavoro fincantieri Gds