Fincantieri, Cgil Cisl Uil sollecitano a Regione e comune un tavolo “subito il rilancio”

Posted on luglio 09, 2015, 4:07 pm
37 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

Le segreterie provinciali di Cgil, Cisl Uil, unitariamente  ai sindacati di categoria Fiom Cgil,  Fim Cisl  e Uilm Uil, in riferimento alla crisi del cantiere navale  hanno chiesto oggi al Presidente della Regione Rosario Crocetta e al sindaco Leoluca Orlando la convocazione urgente di un tavolo dove definire una strategia condivisa per il futuro dello stabilimento palermitano. Al tavolo dovranno essere chiamati a partecipare Fincantieri, Autorità Portuale, il ministero dello Sviluppo Economico e il ministero delle Infrastrutture.
I segretari generali di Palermo della Cgil Enzo Campo, della Cisl Daniela De Luca, della Uil Gigi Borrelli, e i segretari provinciali di Fiom Cgil Angela Biondi, regionale di Fim Cisl Salvatore Picciurro e provinciale di Uilm Uil Vincenzo Comella si appellano al presidente della Regione e al sindaco di Palermo perché  “ritengono necessario – è scritto nella nota unitaria a firma dei sindacati –  promuovere un’azione istituzionale tesa a rilanciare  il sito industriale dei Cantieri Navali e reputano imprescindibile che la Regione siciliana e il Comune di Palermo mettano in essere  tutti gli strumenti infrastrutturali, materiali e immateriali atti a scongiurare ulteriori desertificazioni industriali nel nostro territorio e a promuovere azioni positive di sviluppo”.