Emergenza Covid: Cgil Cisl Uil Palermo chiedono l’attivazione di un tavolo in Prefettura. “La pandemia non sia alibi per non garantire servizi ai cittadini”

Posted on novembre 04, 2020, 4:37 pm
2 mins
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

Il sistema sanitario territoriale sta andando in tilt e la dimostrazione è che chi si rivolge per problemi di salute non legati al Covid difficilmente ottiene l’assistenza adeguata, ci sembra assurdo dato che si tratta della seconda ondata e non della prima che stavolta avrebbe dovuto trovarci preparati. Stessa condizione per gli uffici pubblici, non è il momento di abbandonare i cittadini a sé stessi, per questo chiediamo che torni a riunirsi il tavolo in Prefettura sull’emergenza Covid, per affrontare tutte le questioni centrali e garantire le condizioni di vivibilità per tutti i cittadini soprattutto in questo momento di emergenza”. Così Cgil Cisl Uil Palermo per voce dei segretari generali Cgil Palermo Enzo Campo, Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana e Uil Sicilia Claudio Barone hanno inviato una lettera al Prefetto di Palermo Giuseppe Forlani, per chiedere che venga riattivato il tavolo sul tema della tutela e salvaguardia della salute dei lavoratori~e deicittadini, davanti all’acuirsi dell’emergenza Covid 19 nel territorio palermitano. “I contagi aumentano, i lavoratori, pensionati, i tanti disoccupati hanno sempre più bisogno di tutela e assistenza, e invece notiamo che spesso la pandemia diventa alibi per non rispondere alle esigenze delle famiglie, e questo vale tanto per la sanità, quanto per la disorganizzazione che riscontriamo in alcuni uffici pubblici, spesso cruciali per ottenere prestazioni sociali ed economiche. Comprendiamo il disagio, ma l’attenzione di tutte le istituzioni deve essere in questo momento mirata a non lasciare solo nessuno e quindi a garantire i servizi adeguati per tutti”, concludono Campo, La Piana, Barone.