Crisi: Bernava “Report Curella testimonia emergenza economica e sociale”

Posted on agosto 01, 2014, 3:33 pm
53 secs

Stampa questa notizia Stampa questa notizia


PALERMO (ITALPRESS) – “A politici e amministratori siciliani consiglierei una flebo di questi dati come di quelli recentemente resi noti da altri centri di ricerca, Svimez in testa”. E’ caustico Maurizio Bernava, segretario della Cisl Sicilia, di fronte alle cifre snocciolate da Diste e Fondazione Curella sulla crisi profonda in cui versa l’economia in Sicilia. Stando a 41esimo Report dell’istituto presieduto da Pietro Busetta, il tasso di disoccupazione tra i giovani di 15-24 anni, per riprendere un solo dato, nel 2013 nell’Isola e’ schizzato al 53,8% e quest’anno si avvicinerebbe persino al 60%. Insomma, un’autentica “emergenza economica e sociale”. “Una de’bâcle politica e amministrativa che ci preoccupa – afferma Bernava -. Tanto piu’ che, sottolinea nel corso della presentazione del rapporto, in Sicilia non si e’ fatto fin qui nulla, come riprova pure la vicenda della Finanziaria-bancomat di mezz’estate, per sciogliere i nodi strutturali che impediscono all’economia di ripartire”.
Per la Cisl, il problema numero uno a cui il governo regionale avrebbe gia’ dovuto metter mano, e’ la questione della “ristrutturazione profonda della spesa”. Una revisione, insiste il segretario, per “garantire risparmi strutturali e liberare risorse ingessate nella spesa corrente”. E’ grazie alle disponibilita’ cosi’ ottenute, che “dovrebbe essere attuata una politica anticiclica per attrarre investimenti e sostenere consumi e creazione di lavoro produttivo”. Proprio cio’ che “Crocetta finora non ha fatto”, rilevano alla Cisl.