Chiusura della sede Inps di Misilmeri, Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro urgente al direttore Inps di Palermo

Posted on marzo 01, 2019, 6:02 pm
25 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro con il direttore dell’Inps per rivedere la decisione di chiudere la sede dell’Inps di Misilmeri. “La sede dell’Inps è un presidio fondamentale sul territorio, che garantisce servizi di pubblica utilità a un’utenza di 70 mila abitanti proveniente dai comuni limitrofi – scrivono in una nota indirizzata alla direzione palermitana dell’Istituto di previdenza il segretario generale Cgil Palermo Enzo Campo, il segretario generale Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana e il coordinatore Uil Palermo Gianni Borrelli – Abbiamo chiesto al direttore dell’Inps Saverio Giunta, e per conoscenza al presidente del comitato provinciale Inps, Giovanni Mustachio, un incontro urgente per rivedere la scelta della imminente chiusura della sede di Misilmeri. Sarebbe un ulteriore danno per una comunità che comprende diversi paesi, da Lercara a Ciminna, da Castronovo di Sicilia a Belmonte Mezzagno, territori già caratterizzati dalla carenza dei servizi e da una viabilità difficile. Gli abitanti di questi centri si ritroverebbero così a dover raggiungere altre sedi ancora più distanti in una condizione di eccessivo disagio”.