Cgil Cisl Uil su rilievi del Mef ai conti del comune di Palermo, “preoccupati perché toccano punti nevralgici per il futuro della città e dei lavoratori”

Posted on gennaio 25, 2019, 5:53 pm
24 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 


“Non si può non tener conto dei rilievi sollevati dal Mef che toccano punti nevralgici per il futuro di Palermo”. Ad affermarlo sono i segretari di Cgil Cisl Uil Palermo, Enzo Campo, Leonardo La Piana e Gianni Borrelli, che esprimono la loro preoccupazione “sulle conseguenze di questi rilievi che mettono il dito nella piaga di una città che deve affrontare nodi cruciali, come il futuro delle partecipate e tante vertenze ancora aperte. Condividiamo dunque l’attenzione del primo cittadino – affermano – nel coinvolgere le organizzazioni sindacali con l’invio dei documenti sui rilievi e le risposte dell’amministrazione comunale. Siamo dell’idea che ognuno debba assumersi per la propria parte la responsabilità di azioni che salvaguardino i lavoratori del Comune e delle partecipate e che migliorino la qualità dei servizi. Questi rilievi del Mef non fanno che confermare infine quanto sia necessario ormai che l’attenzione dell’amministrazione sia sempre più puntata su Palermo e su tutte le sue problematiche che richiedono la massima concentrazione”.