Bonanni: “Rafforzata la stabilita’ del Governo ma ora Renzi rispetti le promesse”

Posted on maggio 26, 2014, 10:08 am
56 secs

Stampa questa notizia Stampa questa notizia


“L’esito del voto per il rinnovo del parlamento europeo argina in maniera saggia il rischio del populismo nel nostro paese e rafforza positivamente nel suo insieme la stabilità del Governo”. E’ quanto dichiara il Segretario Generale della Cisl, Raffaele Bonanni.
“L’affermazione elettorale carica di maggiore responsabilità, nel suo insieme, il Governo Renzi sia nella costruzione di una nuova Europa, sia nelle scelte riformatrici e di rilancio dell’economia nel nostro paese, cui anche il sindacato deve saper concorrere con proposte adeguate e accordi innovativi a livello nazionale e locale, rispondendo alla domanda di cambiamento che la società italiana reclama con grande partecipazione. Il Governo Renzi deve ora rispettare tutte le promesse, rendendo stabile per i prossimi anni il bonus fiscale e allargandolo anche ai pensionati Ma soprattutto occorre affrontare i veri nodi che ostacolano gli investimenti nel nostro paese, a partire dai costi troppo alti dell’energia, le tasse locali e centrali elevate, le infrastrutture da completare, la giustizia troppo lenta, la riforma del titolo quinto e della pubblica amministrazione. Su questi fattori di sviluppo il Governo Renzi farebbe bene a sfidare le parti sociali e a ricercare il massimo di coesione sociale, perché è la capacità di favorire gli investimenti che può determinare la creazione di nuovi posti di lavoro, rilanciare la produzione ed i consumi. Sciupare questa occasione significherebbe non voler capire il messaggio di speranza e di cambiamento dell’elettorato”.