Amat, sindacati dei pensionati tornano a chiedere tariffe agevolate per gli abbonamenti

Posted on marzo 06, 2015, 1:45 pm
21 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“Da mesi attendiamo che il comune mantenga l’impegno di ripristinare le tariffe agevolate per i pensionati di Palermo, dato che il costo dell’abbonamento che ora devono sostenere è salito vertiginosamente da 13,50 a 32 euro. Chiediamo un incontro urgente al sindaco e all’assessore alla Mobilità, per potere discutere delle agevolazioni per le fasce deboli”. Ad affermarlo sono i sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilpensionati per voce dei segretari provinciali di Palermo, Concetta Balistreri, Mimmo Di Matteo e Pino Caruso. “Ricordiamo all’amministrazione comunale, che nella nostra provincial ben oltre il 50% dei pensionati percepisce una pensione al minimo pari a 500 euro al mese. Persone che spesso hanno bisogno di raggiungere lontani uffici pubblici o strutture sanitarie e non dispongono di mezzi autonomi”. “Chiediamo dunque un costo sostenibile per agevolare l’utilizzo dei bus Amat per tutti i pensionati, abbiamo atteso con pazienza una decisione del comune, che non può tardare ancora” concludono Balistreri, Di Matteo e Caruso.