Amat, Fit Cisl “stipendi sempre in ritardo, comune rispetti impegni assunti”

Posted on aprile 07, 2015, 10:56 am
41 secs

Stampa questa notizia Stampa questa notizia
 

“La maggior parte dei lavoratori di Amat ha subito l’ennesima beffa, la Pasqua senza stipendi, l’azienda infatti aveva annunciato il pagamento entro venerdì scorso ma ad oggi non è ancora giunto nulla se non ad alcuni che sono correntisti della banca che gestisce le casse. Non comprendiamo perché ogni mese i dipendenti dell’azienda trasporti della città, devono sopportare ritardi di circa 10 giorni”. Ad affermarlo sono Mimmo Perrone segretario provinciale Fit Cisl Palermo e Salvatore Girgenti segretario aziendale Fit Cisl Amat . “Siamo ancora in attesa dell’incontro sul futuro di Amat chiesto a dicembre al sindaco, del vero rilancio dell’azienda, della nomina di un direttore generale, del piano industriale, del contratto di servizio, e soprattutto delle somme dei crediti che Amat vanta nei confronti di comune e Regione, giunte ormai a circa 100 milioni di euro”. “Il sindaco – aggiungono Perrone e Girgenti – si era assunto questi impegni nella riunione del mese di ottobre del 2013, siamo fermi a quegli annunci ai quali non hanno fatto seguito azioni concrete. Si pensi subito al rilancio dell’azienda, il servizio resta carente, le difficoltà economiche sono sempre più gravose e pesano sui dipendenti e le loro famiglie”, concludono Perrone e Girgenti.