Alcamo, tasse locali, Cgil Cisl e Uil, “comune non ci incontra, presto iniziative di protesta”

Posted on ottobre 28, 2015, 4:33 pm
28 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“Constatiamo con amarezza che il commissario straordinario del Comune di Alcamo sta dimostrando disattenzione nei confronti delle fasce deboli della popolazione pressate dall’aumento dell’Imu e della Tasi”.
A intervenire, ancora una volta, sull’aumento delle tasse, portate al massimo, sulle abitazioni approvate dal consiglio comunale di Alcamo sono i segretari comunali della Cgil Giuseppe Favara, della Cisl Daniela Lo Sciuto e della Uil Aldo Vaccaro che due settimane fa avevano chiesto un incontro al commissario Giovanni Arnone per “trovare soluzioni a tutela dei cittadini con disagio economico”.
“La nostra richiesta – dicono i sindacalisti – di un incontro con il Commissario straordinario è rimasta inascoltata mentre sarebbe un dovere delle Istituzioni rimediare all’adozione di misure che non tengono conto di tutte le fasce della popolazione. Numerosi lavoratori, disoccupati e pensionati, già vessati dalla pesante crisi economica – proseguono – chiedono tariffe proporzionate alla propria condizione economica e di questo l’Amministrazione non può non tener conto”.
Cgil, Cisl e Uil hanno annunciato, qualora la situazione dovesse permanere, che saranno programmate iniziative di lotta a tutela dei cittadini alcamesi.