Aeroporto di Trapani, Cisl e Fit “a rischio comarketing, sindaci siano responsabili”

Posted on febbraio 05, 2016, 2:12 pm
39 secs
Stampa questa notizia Stampa questa notizia

 

“Apprendiamo con seria preoccupazione che a distanza di quasi un anno continuano le posizioni di incertezza sul rinnovo dell’accordo di co-marketing dell’aeroporto di Trapani, richiamiamo ancora una volta tutti i sindaci alle loro responsabilità e invitiamo la Regione socio dell’Airgest, ad intervenire”. Ad affermarlo sono Daniela De Luca segretario Cisl Palermo Trapani e Giovanni Montana segretario Fit Cisl Trapani intervenendo sul co- marketing dell’aeroporto Birgi dopo l’assemblea dei sindaci di ieri. “La già fragile economia trapanese non sopporterebbe anche la mancanza degli introiti che i traffici aeroportuali garantiscono in buona parte grazie alla presenza del vettore Ryanair”. “L’aeroporto Vincenzo Florio è un patrimonio dell’intero territorio e pertanto va salvaguardato, in una provincia già in grave deficit infrastrutturale e occupazionale. Si metta in campo una seria azione di recupero di risorse in tutte le amministrazioni locali da destinare a capitoli che non possono essere tagliati e fra questi il futuro del turismo e delle infrastrutture del territorio trapanese. Cosi come si sollecita il potenziamento, da parte delle istituzioni regionali e nazionali, di investimenti per il territorio, anche il livello locale, i nostri amministratori devono essere impegnati su questo fronte ”, concludono De Luca e Montana.